Zig zag

Cimice dei letti

Cimex lectularius

Specie Strisciante

Cimice dei letti

La cimice dei letti, pressoché scomparsa dall’Italia dopo la seconda guerra mondiale, è recentemente ricomparsa con una certa frequenza nelle nostre città, a causa della globalizzazione, che fa muovere persone in tutto il pianeta. Risultano fortemente infestati anche grandi centri metropolitani di paesi sviluppati come New York.

La cimice dei letti succhia il sangue ai dormienti, nascondendosi durante le ore diurne sotto il materasso, nella rete del letto, dietro i mobili e i quadri, negli infissi di porte e finestre, tra gli indumenti. La puntura può causare irritazione e prurito più o meno intensi.

Piccoli consigli pratici

In caso di viaggio in paesi in cui è nota la presenza di cimici, porre particolare attenzione alle valigie e agli indumenti ivi contenuti, è accertato infatti che le cimici si nascondono molto facilmente tra gli indumenti usati.

Poiché resistono a digiuno per parecchi giorni, uscite dalle valigie non avrebbero problemi a colonizzare il nuovo ambiente. In caso di soggiorno in alberghi con sospetta o accertata presenza di cimici richiedere tempestivi provvedimenti o meglio cambiare albergo.

Le soluzioni Zig Zag

REGISTRATI E SCARICA GRATUITAMENTE LA VERSIONE PDF
DEL MANUALE DI SOPRAVVIVENZA CONTRO GLI INSETTI MOLESTI

Iscriviti alla nostra newsletter

PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE NEWS DAL MONDO EBANO